header image
Inserisci la tua scheda!
Inserisci la tua scheda in Risorse per una Vita Indipendente in 4 passi:
  1. Ti registri qui
  2. Confermi l'email di registrazione
  3. Torni al sito ed effettui il login
  4. Inserisci la tua scheda qui  
Home arrow Uomo e Tecnologia
Uomo e Tecnologia
Concorso "Sapete come mi trattano?" Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
mercoledý 09 giugno 2010

ANCORA POCHE SETTIMANE PER PARTECIPARE AL CONCORSO “SAPETE COME MI TRATTANO?”

 pdf cs_sapete_come_mi_trattano_7_giugno 09/06/2010,18:36 99.67 Kb

 
GIOCHI PARALIMPICI INVERNALI DI VANCOUVER Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerdý 22 gennaio 2010

Riceviamo il seguente comunicato che vi giriamo volentieri:

GIOCHI PARALIMPICI INVERNALI DI VANCOUVER: MAI VISTA UNA PARALIMPIADE COSI’
Dal 12 al 21 marzo 2010, dieci giorni di emozioni e spettacolo live su Sky Sport, con un canale
interamente dedicato, ampi spazi all’interno del tg Sky Sport24 con finestre ed
approfondimenti.
Sei ore al giorno dal Canada, oltre alla riproposizione delle gare negli orari migliori. Inoltre, uno
studio centrale a Milano ad accompagnare tutte le dirette dalle nevi canadesi.
In occasione dei Giochi Paralimpici Invernali di Vancouver, Sky Sport proporrà un impegno
televisivo davvero senza precedenti in Italia per una Paralimpiade Invernale.
Un palinsesto dedicato che ogni giorno trasmetterà tutte le imprese degli atleti italiani ai giochi
canadesi, anche in Alta Definizione.
Su Sky Sport, in diretta la cerimonia di apertura e quella di chiusura della decima edizione dei
Giochi Paralimpici. Tutto nella magia dell’Alta Definizione.
Nella squadra di Sky Sport, per raccontare dieci giorni di emozioni e medaglie: Melania Corradini
e Francesca Porcellato che gareggeranno a Vancouver nello sci alpino e di fondo, oltre a Fabrizio
Macchi.

 
seminario: CENTRI PER LA VITA INDIPENDENTE Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerdý 20 novembre 2009

La proposta di legge presentata dall'On. Mazzocchi ed altri il 3 dicembre 2008 (numero 1978) "Disposizioni per il finanziamento di progetti di assistenza personale autogestita in favore delle persone con disabilità grave"

Conseguenze dell'approvazione della Camera del disegno di legge di Ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, fatta a New York il 13 dicembre 2006 (Ratificata con la Legge n. 18 del 3 Marzo 2009) e istituzione dell'Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità (Approvato dal Senato) (A.C. 2121); e dell'abbinata proposta di legge Farina Coscioni ed altri (A.C. 1311).

Scarica la locandina dell'Evento pdf convegno 20/11/2009,13:54 89.37 Kb

Interverranno fra gli altri:

 

Ing. Marco BOZZETTI

Presidente I.Li.Tec. (Indipendent Life Tecnologies)

Generoso DI BENEDETTO

(Segreteria Operativa di DPI-ITALIA)

La Proposta di legge 1978/08in materia di CVI alla luce della convenzione ONU

Dott. Dino BARLAAM

 

(Agenzia per la Vita Indipendente di Roma)

La proposta di legge 1978 del 3 Dicembre 2008

Dott.ssa Angela PUGLISI

 

(DPI-ITALIA Disable People International)

Il Ruolo Sociale dei Centri per la Vità Indipendente

Dott.ssa Rosanna VIGNOLA

 

(DPI-ITALIA Disable People International)

Qualità dei servizi  e delle risorse umane nei CVI

Dott.Pietro Vittorio BARBIERI

Presidente Nazionale FISH

- (Federazione Italiana Superamento Handicap)

 La Convenzione ONU tra autonomia ed indipendenza

Dott.ssa  Giuseppa

CASSANITI MASTROJENI

Presidente Nazionale AIFVS -

Associazione Italiana Familiari  Vittime della Strada

On. Ileana ARGENTIN  

Commissione Affari Sociali (PD),

On. Pierluigi MANTINI

Commissione Affari Costituzionali (UdC)

Sen. Roberto MURA

Vicepresidente del Senato (LNP), Commissione Finanze

On. Maria Antonietta FARINA COSCIONI

Commissione Affari Sociali (PD),

Co-Presidente "Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca

scientifica"

 

Ultimo aggiornamento ( venerdý 20 novembre 2009 )
 
MATTEOLI, CDM APPROVA SCHEMA REGOLAMENTO PER I DISABILI Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
domenica 23 novembre 2008

Riportiamo con piacere il seguente comunicato stampa, essendo stata la materia oggetto di un seminario I.Li.Tec. presso l'Università La sapienza:

TRASPORTO AEREO: MATTEOLI, CDM APPROVA SCHEMA REGOLAMENTO PER I DISABILI Come preannunciato in occasione dell’inaugurazione del terminal presso l’ Aeroporto di Fiumicino, dedicato alle persone con disabilità e a mobilità ridotta, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, ha presentato al Consiglio dei Ministri che lo ha approvato in via preliminare, il provvedimento sulla disciplina sanzionatoria da applicarsi in caso di violazione del Regolamento comunitario 1107/2006, relativo ai diritti dei predetti viaggiatori che utilizzano il trasporto aereo. Lo schema normativo in questione sanziona tutti quei comportamenti di vettori, gestori aeroportuali ed operatori turistici (rifiuto di prenotazione o di imbarco, mancata assistenza, informazione carente) che possono ostacolare il libero utilizzo del mezzo aereo, al pari di tutti gli altri utenti, da parte di tali passeggeri. L’Enac è l’organismo designato a vigilare sull’ applicazione del Regolamento comunitario e ad irrogare le sanzioni in caso di violazione. Gli importi delle sanzioni finanzieranno un fondo speciale, da istituirsi presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per la promozione di campagne di informazione e di iniziative a favore degli utenti disabili e a mobilità ridotta. Lo schema di Regolamento sarà sottoposto ai pareri delle competenti commissioni parlamentari. “Auspico – ha dichiarato il ministro Matteoli – un rapido passaggio nelle commissioni parlamentari affinché le norme approvate dal Consiglio dei Ministri entrino in vigore nel più breve tempo possibile. Esprimo, intanto, compiacimento per essere riusciti a mantenere l’impegno manifestato nello scorso mese di settembre quando venne inaugurato il terminal allo scalo di Fiumicino”. Roma, 13 novembre 2008 

 Maggiori info:

Ministero dei trasporti

 
Il caso Eluana Englaro visto da DPI Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
domenica 23 novembre 2008

Eluana Englaro, la presa di posizione di DPI secondo l'Unione Sarda

 

Da Cagliari arriva una presa di posizione che sottolinea, in un caso come questo, la violazione dei diritti umani. Lo sostiene Giampiero Griffo, membro del consiglio mondiale "Disabled people international", ospite in città del convegno "Buone prassi e convenzioni Onu sui diritti delle persone con disabilità". Ed è proprio su questo tema che interviene sulla sentenza della Cassazione che ha respinto il ricorso della Procura di Milano, mettendo fine alla vicenda della giovane trentasettenne. «Eluana è una persona portatrice di disabilità grave - spiega - staccarle il sondino naso gastrico, considerato un accanimento terapeutico, significa violare una convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, considerata una pietra miliare nel cammino di riconoscimento della loro dignità e delle pari opportunità ». In particolare. «Nell’articolo 25 vengono elencati diversi punti fondamentali, tra cui: prevenire il rifiuto discriminatorio di assistenza medica o di prestazione di cure e servizi sanitari o di cibo e liquidi in ragione della disabilità. Decidere di staccare il sondino significa smettere di alimentare una persona disabile e costringerla a morire per disidratazione. Una morte atroce, che arriva dopo 15 giorni. È disumano». E aggiunge: «La scienza medica, nel corso dell’esistenza, ha portato a scoprire soluzioni in grado di migliorare o garantire la vita delle persone. Il sondino naso gastrico è una di queste. Ora qualcuno vuole arrogarsi il diritto di scegliere con quale vita vale la pena utilizzarlo. E allora a che serve la scienza medica se non tutti ne possiamo usufruire? Ci si dimentica troppo spesso che i disabili gravi, come quelli che hanno bisogno di altre persone per poter sopravvivere, e questo è il caso di Eluana, sono titolari del diritto di vivere ». Per concludere evidenzia dei dati. «In Sardegna ci sono circa 150 persone che vivono in una condizione analoga a quella di Eluana, ovvero in situazioni di disabilità grave che li costringono a dipendere da terzi. Così appare dai registri dei servizi sociali. Parliamo dell’1 percento della popolazione assistita nell’Isola. Il caso Englaro riguarda una fascia di persone della nostra società, non solo Eluana». STEFANO CORTIS

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 38
Lo sapevi?

"I.LI.TEC. è un Associazione nata in ambito universitario che si propone di promuovere la ricerca e le realizzazioni nel campo degli ausili e della tecnologia utili per il raggiungimento di una vita indipendente da parte dei disabili"

 
Ultimi 5 inserimenti V.I.
Cerca nel sito
Altri siti ARvis.it

Portale del 5 per mille

Viaggi in hotel, campeggio e agriturismo per tutti

Hotel Salento

Officine e allestimenti  

Eventi e Moda a Milano

Camping

Regali di Natale

Enterprise Architecture, Governance dei sistemi ICT

Rome Accomodation

Apartments Rome

Gambarotta Gschwendt, bucket elevators

Campagna ARvis.it 2009

ARvis.it sostiene anche
CBM Italia nella lotta alla
cecità infantile e fluviale
ed il sostegno alla disabilità
e ti invita a comprare
le bomboniere solidali
o a devolvere il 5 per mille
per la solidarietà.
Regaliamo un intervento di cataratta .
Regali Natalizi Solidali


© I.Li.Tec. - Independent Life Technologies - Tecnologie per una vita indipendente - Associazione no-profit - Roma